• Image
  • Image
  • Image
  • Image

Polo Universitario di Astronomia e Chimica – Bologna

ClienteImpresa Schiavina

DataAprile 2016

Launch Project

Il lavoro prevedeva la realizzazione di tutta una serie di opere in acciaio per il restauro di una ex-fornace di laterizi da adibire a bar/caffetteria e archivio.

Il progetto rientra all’interno della realizzazione del nuovo Polo Universitario di Chimica e Astronomia, presso il  quartiere Navile, mira alla realizzazione di un importante centro scientifico nell’area che, tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento, fu destinata alla costruzione di due importanti fornaci per la produzione di laterizi.

Entrambi gli insediamenti prendono forma grazie a due protocolli di intesa tra il Comune di Bologna e l’UniBo.

L’area complessiva del nuovo insediamento è di 78.071 Mq e la sua insediabilità è di 43.500 Mq di superficie utile. La parte principale del nuovo insediamento universitario, comprendente tutti i Dipartimenti di Chimica, le Direzioni e le strutture amministrative dei corsi di Laurea e delle Facoltà coinvolte nell’insediamento, i laboratori didattici di Chimica e Astronomia, l’Osservatorio Astronomico di Bologna, nonchè alcuni servizi comuni – biblioteche, mensa e sale studio – è stato localizzato in destra Navile, a valle dell’Area di Ricerca del C.N.R. di Bologna; l’insieme delle aule per la didattica ordinaria è stato invece localizzato in sinistra Navile accanto al Museo del Patrimonio Industriale. Elemento di connessione principale tra le due sponde e i relativi insediamenti è il veccho ponte sul Navile, il quale ha assunto un ruolo di centralità anche nella conformazione del nuovo insediamento.

Alcuni immagini del progetto

Alcune immagini dei lavori

Alcune immagini dei lavori completati